Stepan Zavrel, La città dei fiori, Bohem Press italiaLe immagini della fantasia, inaugurazioneSàrmede, scuola internazionale di illustrazione, corsi estiviLe immagini della fantasiaJacopo il giullare, Stepen ZavrelIn visita alla mostraLetture animateMostra Sàrmede Le immagini della fantasiaBOLOGNA CHILDREN'S BOOK FAIR

Le immagini della fantasia

Le Immagini della fantasia è una rassegna internazionale che ha l’obiettivo di dare visibilità ai linguaggi dell’illustrazione cercando di cogliere l’esemplarità del percorso creativo di ogni autore nel contesto mondiale.

La storia e i contenuti
L’idea di realizzare la Mostra è nata nel 1982 dall’intuizione di Štěpán Zavřel, noto illustratore di Praga trasferitosi a Rugolo di Sàrmede. Da allora, confortata da un successo sempre crescente e dalla preziosa collaborazione di tanti artisti, la Mostra ha proposto ogni anno ai suoi visitatori oltre 300 opere provenienti da tutto il mondo, per offrire un favoloso viaggio nell’immaginario fantastico di ogni paese.

Numeri e non solo: il valore della Mostra
• oltre 300 illustrazioni di 70 artisti provenienti da tutto il mondo;
• una sezione dedicata ad un ospite d’onore: un’accurata personale per conoscere più approfonditamente il lavoro dell’artista;
• una sezione tematica dedicata alle fiabe dei paesi del mondo;
• la Scuola Internazionale d’Illustrazione, con oltre 500 allievi che arrivano ogni anno a Sàrmede da tutto il mondo.
percorsi didattici per le scuole: comprendono le visite guidate con letture animate, che richiamano alla mostra circa 9.000 bambini ogni anno; i laboratori didattici, che contano 4.300 presenze annuali; incontri con l’autore, presentazioni di libri e molto altro, per un totale di circa 80 eventi ogni anno;
• numero dei visitatori: circa 30.000 all’anno a Sàrmede e una media di 15.000 in ogni sede espositiva successiva.
 
Gli obiettivi: valorizzazione, didattica e formazione
• La Mostra, assieme al suo volume, si offre come strumento di conoscenza e di valorizzazione di ciò che è prodotto di anno in anno in questo campo a livello internazionale; proporre le nuove tendenze e gli orientamenti più originali dell’illustrazione contemporanea ad un pubblico sempre più ampio, è tra i suoi obiettivi principali.
• Attraverso una vasta gamma di attività didattiche la Mostra afferma e promuove da sempre l’importanza culturale e la valenza pedagogica del libro illustrato.
La Scuola Internazionale d’Illustrazione è l’organo più vitale della Mostra e mette in movimento grandi energie creative: quelle degli artisti docenti che trasferiscono agli allievi gli elementi più stimolanti della propria esperienza, e quelle degli allievi che portano alla Scuola la novità delle loro idee e la voglia di illustrare in modo autonomo e originale.

Una, due, tre, tante Mostre itineranti
Uno degli obiettivi principali del progetto è la diffusione di una cultura della bella illustrazione e per questo motivo la Mostra "le immagini della fantasia" viaggia instancabilmente. A partire dal 1991, si è mossa da Sàrmede per essere presentata in sedi prestigiose italiane e straniere tra cui: Firenze, Genova, Milano, Monza, Napoli, Roma, Siena, Verona, Vicenza, Bratislava, Honfleur, Istanbul, Lisbona, Lubiana,  Madrid, Centre Pompidou di Parigi, Salisburgo, Sarasota (USA), Siviglia, Stoccarda, Vienna.
Sono itineranti anche diverse esposizioni collaterali (Antologica, Pinocchio ed altri personaggi della fantasia, Il magico mondo di Štěpán Zavřel, Le voci dei tam-tam, storie dall’Africa, I favolosi intrecci di seta, fiabe dall’Estremo Oriente) ed altre in fase di progettazione.