Mostra Sàrmede Le immagini della fantasiaMostra Sàrmede Le immagini della fantasiaMostra Sàrmede Le immagini della fantasia

Museo Zavřel

Il Museo Štěpán Zavřel si trova a Sàrmede (TV) ed ha in esposizione circa ottanta opere del grande artista ceco. E’ stato istituito dalla Fondazione a lui intitolata ed ha attualmente sede all’ultimo piano del Municipio di Sàrmede.

Štěpán Zavřel (Praga 1932 – Rugolo di Sàrmede 1999) è stato un artista poliedrico. Specializzatosi nel cinema d’animazione, ha approfondito poi i suoi studi in pittura e scenografia, per approdare infine all’illustrazione. Ha rivoluzionato il concetto di illustrazione per l’infanzia, mirando ad avvicinare i bambini al mondo dell’arte attraverso l’albo illustrato, concependolo come uno strumento educativo di grandissima importanza.
Štěpán Zavřel ha illustrato nel corso della sua vita una trentina di libri, pubblicati in tutto il mondo in oltre 30 lingue. Fra le tavole esposte presso il museo ci sono molte illustrazioni originali e alcuni disegni preparatori realizzati per Venezia domani (1974), L’ultimo albero (1975), Il ponte dei bambini (1977), Il flauto del pastore (1978), Natale (1981), Le montagne dei giganti (1985), La città dei fiori (1986), Sotto la laguna di Venezia (1987), Jacopo il giullare (1991) e In cammino con Dio (1996).
Nel 1983 ha dato vita con un gruppo di amici a Le immagini della fantasia - Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia, che viene tuttora organizzata a Sàrmede in autunno, e nel 1988 alla Scuola Internazionale di Illustrazione, che propone corsi di vario tipo e livello per illustratori professionisti, operatori del settore e appassionati.

La struttura stessa del Municipio di Sàrmede, sede del Museo, nel corso degli anni si è rivestita di illustrazione. Oltre ad aver ospitato Le immagini della fantasia dalla sua prima edizione del 1983 fino al 2011, negli anni si è arricchita di numerose pareti dipinte. Štěpán Zavřel ha dato il via nel 1997 affrescando una meridiana su una delle facciate esterne e Jozef Wilkoń, illustratore polacco, ha continuato nel 2000 creando favolose pitture murali, sculture in legno e metallo nell’ingresso e un suggestivo affresco nella Sala Consiliare. Da allora si entra in Municipio attraversando un paesaggio tra il fantastico e il reale, popolato da una fauna locale, esotica e fantastica che suona, danza e si riposa sorniona, dando il benvenuto a chi passa. Dal 2005 sono state dipinte da Wilkoń anche le cinque arcate della facciata esterna per raccontare le storie dei Santi locali: Santa Cecilia, S. Antonio di Padova, S. Giorgio, S. Pancrazio, e i Santi Canzio, Canziano e Canzianilla.
Nel paese di Sarmede, inoltre, ci sono più di cinquanta affreschi e dipinti murali, realizzati da Štěpán Zavřel e altri artisti italiani e stranieri.
Se Sarmede è diventato il “paese della fiaba” visitato ogni anno da migliaia di persone, se è conosciuto in Italia e in Europa per tutte le sue attività a favore dei più piccoli, lo si deve a questo illustre concittadino.

Il Museo Štěpán Zavřel è aperto su richiesta.
Dal 23.10.2016 al 22.01.2017, però, in occasione de Le immagini della fantasia – Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia, è aperto regolarmente il sabato, la domenica e i festivi dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.00 (giorni di chiusura: 24, 25, 26, 31 dicembre 2016 e 1 gennaio 2017).
Ingresso libero.